Home page2018-09-27T16:08:00+00:00

13 OTTOBRE – 11 NOVEMBRE 2018

Palazzo Martinengo | Via Musei, 30 Brescia

A cura di Roberto Chiarini e Elena Pala

Un quinquennio cruciale per la vita dei bresciani è quello esplorato nella mostra “Brescia sotto le bombe (1940-1945)” allestita a Palazzo Martinengo dal 13 ottobre all’11 novembre 2018. Attraverso una raccolta di fotografie, oggetti, filmati e documenti è ricostruito quel periodo della nostra città e della nostra provincia tanto sofferto quanto lacerato da lutti e distruzioni.

La mostra, che ha coinvolto in uno stage gli studenti della Libera Accademia di Belle Arti di Brescia, traccia un percorso storico partendo dai preparativi anti-aerei messi in campo a Brescia all’ingresso dell’Italia nel conflitto mondiale, per arrivare ai tragici bombardamenti del 1944-1945 che apportarono profonde e dolorose ferite al nostro territorio. Tutto ciò sarà raccontato anche attraverso video-installazioni di testimonianze di bresciani raccolte durante i Collection Days organizzati da gennaio a maggio 2018 presso la sede del «Giornale di Brescia».

Il percorso espositivo è duplice uno per un pubblico adulto ed uno espressamente per i bambini. Entrambi i filoni narrativi hanno il supporto di un catalogo edito per i tipi de La Compagnia della Stampa. Ci siamo chiesti come illustrare tutto questo ad un bambino e soprattutto perché raccontarlo. L’abbiamo fatto coinvolgendo gli studenti della suola secondaria di primo grado di Pezzaze che hanno dato vita ad una narrazione che accompagna i loro coetanei lungo l’intera mostra e utilizza un linguaggio semplice ed immediato, a misura di bambino per proporre immagini non sempre facili da spiegare.

La mostra mira a creare un momento corale di riflessione storico-civica coinvolgendo varie realtà del territorio. Protagonista è la comunità bresciana di ieri e di oggi, nelle sue diverse rappresentanze, per ricordare che la storia di un territorio si costruisce attraverso le storie di singoli e della collettività. I bresciani infatti sono stati invitati nei mesi scorsi tramite le pagine del «Giornale di Brescia» a partecipare direttamente con testimonianze o oggetti/documenti d’epoca a questa iniziativa.

Le vicende del Bresciano descritte nella mostra non riguardano solo il centro cittadino. All’inizio del percorso espositivo la narrazione prende avvio proprio da una mappa che testimonia un’intera provincia ferita. Per questo la mostra, una volta chiusa a Brescia, sarà itinerante in alcuni dei principali Comuni bresciani.

For privacy reasons Google Maps needs your permission to be loaded.
I Accept

ORARI

Giovedì e venerdì: dalle 15:00 alle 18:00
Sabato, domenica e festivi: dalle 10:00-13:00 e 15:00-19:00
Lunedì, martedì e mercoledì: chiuso
Ingresso gratuito

COME ARRIVARE

Metro: MM1 fermata Piazza Vittoria
Bus: 18

INGRESSO GRATUITO

Enti promotori:

Patrocinatori e cofinanziatori:

Sponsor:

Partner tecnico:

Facendo clic su "ACCETTO", accetti l'archiviazione sul tuo dispositivo di cookie di terza parte, questo sito non profila gli utenti. Puoi decidere di acconsentire alla ricezione dei cookies oppure solo di alcune categorie di essi.
Privacy Policy Impostazioni
ACCETTO

Cookies in uso